Mobilità urbana, Milano si posiziona tra le migliori città

By mllapennadelweb

Le abitudini dei viaggiatori cambiano di continuo e ovviamente anche le caratteristiche della mobilità variano nel tempo. Il mezzo di trasporto per eccellenza continua comunque ad essere l’auto, vediamo qual è l’opinione degli abitanti di differenti città nel mondo secondo i dati raccolti da una ricerca Kantar.

Le città leader per la mobilità urbana nel mondo sono Mosca, Berlino e Auckland, perché molto accessibili per la disponibilità, la varietà e i costi delle opzioni di spostamento. Berlino gode di quest’ottima posizione per i suoi trasporti convenienti, per i servizi di sharing e per la vasta gamma di infrastrutture di trasporto pubblico. Le peggiori invece sono Sao Paulo, Nairobi e Johannesburg, al sesto posto invece troviamo la nostra Milano.

Un altro indice di Kantar ha analizzato quali sono le migliori città al mondo dal punto di vista del tema ambientale. Le città asiatiche sono in testa, Tokyo prima di tutte, seguita da Pechino e Singapore, grazie ai mezzi di trasporto ecologici che continuano ad introdurre come soluzioni di mobilità.

Come abbiamo detto, l’auto continua ad essere la regina dei trasporti, i pendolari infatti preferiscono muoversi col proprio mezzo piuttosto che con quelli pubblici, sia per comodità che per mantenere il proprio status symbol. Nonostante questo, ci sono città in cui il principale veicolo è la bicicletta, Amsterdam e Copenaghen ai primi posti, e altre in cui la gente viaggia comodamente a piedi, come Manchester e Tokyo.

Per quanto riguarda invece l’attenzione all’ambiente, in Europa è la capitale del Regno Unito la migliore, disponendo di una rete ferroviaria e metropolitana molto vaste. Sesto posto della classifica per la nostra Milano, che guadagna anche un ottavo posto a livello globale e terzo in Europa, perde posizioni per l’alta percentuale di viaggiatori che ancora sceglie di spostarsi ogni giorno in auto e in solitaria.

La cosa positiva è che comunque le persone sono aperte al cambiamento e a valutare modalità di spostamento differenti, quelli che viaggiano da soli in auto cercano comunque alternative e desiderano anche spostarsi a piedi o in bici o ancora in auto come passeggeri.

Tornando al caso specifico di Milano, la città ha adottato il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile per arrivare ad un cambiamento radicale dello stato della mobilità della città nei prossimi dieci anni. Si promuovono vari servizi di sharing, di auto, scooter, monopattini, bici e altro, il miglioramento della viabilità ciclabile e la promozione di un unico biglietto che permetta di utilizzare tutti i mezzi di trasporto e i vari servizi.

Source: Virgilio Motori

Category: Notizie, trasporti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *