WhatsApp a pagamento da sabato, la nuova bufala di gennaio

WhatsApp

Pare quasi inevitabile che anche ad inizio gennaio ci si debba imbattere nella solita bufala di WhatsApp a pagamento da sabato, considerando il fatto che oggi 11 gennaio possiamo analizzare più da vicino la catena che ha preso nuovamente piede tramite la nota app di messaggistica come si può facilmente immaginare.

Cerchiamo a questo punto di analizzare più nel dettaglio la solita catena che preannuncia WhatsApp a pagamento da sabato, con il solito falso allarme soprattutto per gli utenti italiani meno esperti su queste tematiche:

“Sabato mattina whatsapp diventerà a pagamento! Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà 0,01 euro al messaggio. Mandalo a dieci persone.”

“Salve, siamo Andy e Jonh, i direttori di whatsapp. Qualche mese fa vi abbiamo avvertito che da quest’estate whatsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunchiamo che da oggi whatsapp avrá il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare ad utilizzare il suo account gratuitamente invii questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, le arriverá un sms dal numero: 123#57 e le comunicheranno che whatsapp per LEI è gratis!!! GRAZIE…. e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito (www.whatsapp.com). ARRIVEDERCI.

PS: quando lo farai la luce diventerà blu (se non lo manderai l’agenzia di whatsapp ti attiverà il costo)”.

Insomma, nessun annuncio su WhatsApp a pagamento da sabato merita di essere preso in considerazione, in quanto si tratta dell’ennesima bufala che circola all’interno dell’app tramite una catena priva di fondamento.

L’articolo WhatsApp a pagamento da sabato, la nuova bufala di gennaio sembra essere il primo su Geekissimo.

Category: Applicazioni Online, WhatsApp a pagamento

    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *