La Corte Costituzionale ha smontato il Jobs act di Renzi (e anche il decreto Di Maio)

La Consulta boccia l’indennizzo automatico basato sulla sola anzianità di servizio: non è un rimedio efficace contro i licenziamenti ingiustificati, non ripara il danno ai lavoratori né dissuade le imprese. Ma nemmeno la proposta Di Maio garantisce il diritto al lavoro degli assunti con il contratto a tutele crescenti.
Continua a leggere

Category: Politica italiana

    

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*