“Essere diversi non è un difetto, è una virtù”. L’ultima frase di Elisabetta, uccisa dal male

Elisabetta aveva compiuto 14 anni lo scorso 28 luglio. Viveva con mamma Sabrina, papà Fabio e un fratello più grande, Enrico, ad Albignasego. Ora tutti la piangono: “Era un furetto, sempre in movimento. Ci ha lasciato un grande insegnamento: se un giorno è buono, bisogna viverlo e approfittarne in pieno” dice di lei il padre.
Continua a leggere

Category: Cronaca italiana

    

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*