Non riesce a dargli un figlio maschio, lui la uccide bruciandola viva assieme alle figlie

Pushpa Devi, una donna di 40 anni, e le sue figlie di 8 e 5 anni, sono state bruciate vive dai suoceri nello Stato di Bihar, nell’India nordorientale. Per i responsabili dell’orrendo crimine, la donna era “colpevole” di non riuscire a partorire un figlio maschio. In tutto il Paese sono numerosi anche i tentativi di infanticidio di neonate: la settimana scorsa, una bimba nata cieca è stata sepolta viva dai genitori.
Continua a leggere

Category: Asia

    

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*