Prelievi e versamenti non giustificati del professionista dal conto corrente

Cassazione 26 settembre 2018 n. 22931 In tema di accertamento fiscale, resta la presunzione legale posta dall’art. 32 del DPR n. 600 del 1973 con riferimento ai versamenti effettuati su un conto corrente dal professionista o lavoratore autonomo, sicché questi è onerato di provare in modo analitico l’estraneità di tali movimenti ai fatti imponibili, essendo venuta meno, l’equiparazione logica tra attività imprenditoriale e professionale limitatamente ai prelevamenti sui conti correnti.
Continua a leggere

Category: Amministrativo, Contratti e obbligazioni

    

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*