Straordinaria amministrazione e comunione legale dei coniugi

La Cassazione del 6.4.2018 n. 8525 ha affermato che l’applicabilità dell’art. 184 cc presuppone l’effettiva autonoma disposizione di un bene comune da parte di uno solo dei coniugi. Pertanto l’art. 184 cc non si applica nel caso in cui tutti i contraenti sono a conoscenza della comunione dei beni tra i coniugi e i coniugi figurino nel contratto come parti e il mancato consenso di uno dei due impedisce il perfezionamento del contratto.
Continua a leggere

Category: Contratti e obbligazioni, Diritto di famiglia

    

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*