Ivrea, picchia la moglie 18enne fino a farla svenire. La ragazza viveva segregata in casa

A processo un trentenne albanese accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni e sequestro di persona. La giovane moglie non poteva avere neppure il telefono: per chiamare i parenti era costretta ad andare dalla vicina di casa.
Continua a leggere

Category: Cronaca italiana

    

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*